Se ti è accaduto qualcosa che non ti fa stare bene o un risultato che hai ottenuto non ti ha soddisfatto, potrebbe essere che nella tua percezione questo rappresenti un problema. Dico bene? E se è così capiamo cosa fare per modificare come ti senti. Innanzitutto chiediti su cosa stai portando la tua attenzione. A cosa stai pensando? Cosa ti stai dicendo rispetto a questa situazione? Ecco che allora la nostra responsabilità è quella di riconoscere se ciò che vogliamo vedere è un problema o un’opportunità. E dietro l’opportunità costruirci un obiettivo. Come fare quindi? Ti faccio un esempio. Se nel rapporto con un tuo interlocutore, possa essere un cliente, un partner o un amico, non hai ottenuto il risultato voluto, evidentemente qualcosa non ha funzionato. Fatta una prima analisi di quelle che possono essere le motivazioni di quanto accaduto, ti suggerisco in questi 5 punti la strategia da attuare per trasformare ciò che vedi un problema in opportunità: 1) Verifica il tuo linguaggio. Nel ricercare la soluzione al problema Cosa ti dici? Se le parole sono “Non voglio/Non mi piace” chiediti piuttosto cosa ti piace. Se pensi “Non posso/Non riuscirò”, chiediti cosa succederebbe se potessi. Ricordati che le parole hanno un potere e possono influenzare lo stato d’animo se mal utilizzate; 2) Esprimiti in positivo. Chiediti ciò che vuoi e non ciò che non vuoi. Sappi che la mente non riconosce la negazione. L’uso della negazione crea nella mente un doppio passaggio. Ti faccio un esempio. Per un momento non pensare al numero civico di casa tua. Ci hai pensato? Ti è arrivato il numero? Come mai visto che ti ho chiesto di non pensarci? Come vedi la nostra mente attiva un meccanismo che è quello che deve comunque prima pensarci a quella cosa per poi poterla non pensare. Sembra un gioco di parole ma in realtà è così; 3) “Reincornicia” la situazione, ovvero rielabora la tua percezione di ciò che vedi e il significato che le hai attribuito. Se per esempio il tuo cliente non ti ha firmato il contratto perché sei stato brusco o volevi a tutti i costi chiudere la vendita, saprai che la volta successiva probabilmente dovrai gestirai meglio le tue emozioni usando magari nuove leve per coinvolgerlo ad accettare la tua proposta. Intravedi quindi il valore positivo di ciò che hai imparato per evitare di fare lo stesso errore la prossima volta; 4) Come ti senti e qual è l’effetto nel vedere e percepire la situazione in una modalità nuova? Quali benefici ottieni per te e per le persone accanto a te modificandone la visione? Cominci a intravedere le opportunità che vi sono dietro? Ricordati che le nostre emozioni e le sensazioni che proviamo nel vivere le esperienze ci possono attivare un turbo che ci potenzia oppure farci rallentare fino a fermarci se l’effetto è depotenziante; 5) Cosa puoi fare di diverso da questo momento in poi per prepararti meglio a un’efficace gestione della situazione? (Opportunità) Qual è l’obiettivo o gli obiettivi che ti puoi fissare? Per un autocoaching ti suggerisco, pensando alla situazione da migliorare, di porti queste domande: “Cosa di diverso farò o dirò per avere un risultato migliore?” o “Cosa eviterò di dire o fare per avere un risultato migliore?” A conclusione di questo articolo, ti ricordo che le risposte che ti darai relative alle azioni nuove che farai e a ciò che cambierai nei tuoi comportamenti, costituiranno per te il tuo nuovo obiettivo. Mi auguro che questo articolo ti sia stato utile e se hai piacere lascia un tuo commento. Ciao alla prossima 🙂